Come comportarsi in area cani: 7 regole (+1) per una convivenza civile

Pubblicato il 25 September 2017

L'area per cani non è una "terra di nessuno" ma un luogo dove è bene rispettare alcune semplice regole per viverlo al meglio. Vediamo quali.

Fun & Travel

Troppo spesso l’area cani viene interpretata come una terra di nessuno, un luogo dove non ci sono codici di comportamento da rispettare. Ma non è così. Anche dentro quello spazio riservato cani e padroni devono seguire poche ma fondamentali regole, per convivere senza problemi con gli altri. Vediamo quali.

Pulizia e decoro

Il fatto che l’area per cani sia di solito interdetta a chi non ha un amico peloso, non significa che può essere sporcata a proprio piacimento. 

1) Regola numero uno: anche nell’area cani la cacca di Fido va raccolta. Paletta, sacchetto e buona volontà, come su un qualsiasi marciapiede. Altrimenti, nel giro di pochi giorni, lo spazio diventerebbe impraticabile sotto tutti i punti di vista.

2) Quando presenti, le panchine vanno trattate come tali. Cioè servono per sedersi non per poggiare i piedi e neanche per far accomodare i cani, magari sporchi di fango. 

3) La toelettatura del vostro amico a quattro zampe non è un’attività opportuna da fare in area cani. Soprattutto la fase della spazzolatura, con annesse ciocche di pelo che poi finiscono disperse in giro. Prendetevi cura di lui a casa, quando avete la possibilità di pulire facilmente.

Prove tecniche di socialità

Frequentare un’area cani è un ottimo esercizio anche per rafforzare ed equilibrare il rapporto fra se stessi ed il proprio cane nonché quello con gli altri padroni. E le buone maniere, in termini di socialità, sono proprio la parte più importante delle regole da rispettare in questo luogo.

Nei confronti del proprio Fido, ad esempio, non bisogna essere troppo protettivi perché il rischio è di ottenere l’effetto opposto e fargli fare male.

4) Ad esempio, se si ha un cane di piccola taglia non bisogna mai prenderlo in braccio per difenderlo da un animale più grande. E’ inutile, perché un cane di media taglia arriva tranquillamente all’altezza delle braccia di un uomo. Ed è dannoso, perché il cane preso in braccio si sente protetto e diventa più “arrogante” e quello rimasto a terra può aumentare la sua aggressività  perché si sente sovrastato.

5) Per lo stesso motivo, in area cani non andrebbe utilizzato il guinzaglio perché crea insicurezza nel cane, facendolo sentire impotente di fronte ad un pericolo, perché non può scappare.

6) Altra cosa importante: non urlare per richiamare il proprio cane quando si avvicina ad un altro animale. Non serve a nulla, anzi può peggiorare le cose e creare maggiore tensione.

7) Evitate di portare con voi in area cani cibo o giochi da lancio. Entrambi possono scatenare competizione tra gli animali e indispettire gli altri padroni.

Queste sono, per noi di Kanito, le 7 regole basilari per una uso corretto dell’area cani e per una convivenza civile al suo interno. C’è però una postilla da aggiungere. Un’ottava “norma” che in realtà è una parola magica universale: saper chiedere scusa. Sbagliare è lecito. Ci sta che ci si possa distrarre e perdere il controllo del proprio cane, ci sta che Fido possa infastidire un altro cane o un altro essere umano. Ci sta tutto. L’importante è rendersene conto e scusarsi per tempo.