Zoomark International, tutte le curiosità dell’edizione 2017

Pubblicato il 12 May 2017

E' l'innovazione il centro della Fiera internazionale dedicata al settore pet

News & Events

Zoomark International 2017, tutti i numeri di un successo


Nata nel 1985, la Fiera Zoomark International non ha mai smesso di correre e quest’anno celebra la sua diciassettesima edizione, a Bologna, dall’11 al 14 Maggio. Ogni due anni, Bologna Fiere diventa il tempio di tutti coloro che lavorano con cani, gatti ed altri animali da compagnia, con un occhio di riguardo per i prodotti di petfood. Un successo di livello internazionale, certificato dai numeri. 50.000 metri quadri di superficie espositiva, oltre 730 espositori in rappresentanza di 43 diversi paesi del mondo. Numeri che rendono Zoomark il più grande evento di questo tipo in Italia ed il secondo in Europa, dietro solo a Interzoo (Norimberga).


Nel 2015 i visitatori furono più di 22mila, ma quest’anno gli organizzatori puntano ancora più in alto ed hanno messo in campo un programma molto ricco, che potete consultare qui. D’altronde i dati economici parlano chiaro: nel nostro paese, il solo settore del cibo per animali, nel 2016, ha fatto registrare un giro di affari di quasi 2 miliardi.


“I numeri di Zoomark International: 735 espositori, 43 paesi, 50.000 mq di superficie”


Curiosità per cani gatti


L’innovazione è la cifra distintiva di Zoomark International. Sotto i padiglioni della fiera si possono scoprire tutti gli ultimi ritrovati tecnologici dedicati agli animali domestici e ai loro padroni. Noi di Kanito abbiamo curiosato tra gli stand, raccogliendo per voi le novità più utili e divertenti.


I Pawz, ad esempio, commercializzati dalla statunitense Pawz Dog Boots, sono dei simpatici stivaletti in lattice per cani. Utilissimi per impedire a Fido di sporcarsi le zampe e mantenere puliti anche la tappezzeria e i pavimenti di casa.


Per le lunghe passeggiate in compagnia del nostro amico a quattro zampe, invece, potrebbe tornare molto utile Gismo, il guinzaglio “porta tutto”. Dentro ci troverete anche una lampadina, un porta crocchette e un clicker, ovvero un dispositivo che serve ad educare i cani con la tecnica del click (o clicker training). E rimanendo in tema, perché non provare anche il guinzaglio da polso della Lishinu? Ideale per fare jogging insieme, cane e padrone. Per gli amanti delle due ruote, invece, l’idea vincente è il gancio da bicicletta di Altranet. Si applica sulla bici e ci si aggancia il guinzaglio del cane, per muoversi tranquillamente senza rischiare che si allontani.


Italiana è invece l’ultima innovazione in tema di lotta alle zecche, pulci e simili. Si tratta di un dispositivo ad ultrasuoni, sviluppato da Ultrasound Tech e testato dall’Università di Camerino, capace di tenere lontani i parassiti infestanti senza nuocere alla salute di animali e uomini.


Sul versante del cibo, da segnalare assolutamente i macchinari che producono crocchette espresse e la pasticceria artigianale per cani di Bau Bau Cake, che si trova a Prato ma spedisce in tutta Italia i suoi dolci, realizzati solo con ingredienti naturali.


Chiudiamo con un prodotto pensato per i “gattari”: My Tab Cat. Si tratta di un piccolo “cerca gatto”, per ritrovare il proprio micio smarrito. Più ci si avvicina con il sensore al nascondiglio del gatto, più lo strumento emette un suono forte e continuativo; viceversa più si è lontani, più il “bip” è tenue.


Come avrete capito, allo Zoomark International ci si diverte, oltre a scoprire cose molto interessanti da tutto il mondo. Per questo, noi vi consigliamo di farci un salto!