Animali domestici, sempre più spesso in vacanza con i loro amici umani

Pubblicato il 30 June 2017

Cani e gatti sanno essere ottimi compagni di viaggio

Fun & Travel

Un’indagine dell’Osservatorio di Sara Assicurazioni rileva che oltre la metà degli italiani proprietari di un pet lo porta con sé  in vacanza. E lo fa perché lo considera a tutti gli effetti un membro della famiglia. Purtroppo, però, questo non basta ad arginare il fenomeno degli abbandoni estivi, che secondo le stime più recenti, riguarda, ogni anno, circa 80mila gatti e 50mila cani. 

Tutti in vacanza con Fido e Felix

Chi ha un animale domestico lo sa bene: cani, gatti, canarini e tutti gli altri pet sono ormai considerati parte integrante della famiglia. Una certezza messa nero su bianco addirittura da una  compagnia di assicurazioni. L’Osservatorio di Sara Assicurazioni, infatti, ha promosso un indagine con un focus sul rapporto tra gli italiani e i loro animali domestici durante le vacanze. Lo studio parte proprio da questa affermazione: il 43% degli intervistati considera Fido e Felix alla stregua di un familiare. Il 24%, invece, li definisce compagni e il 19% amici fidati. 
Ecco perché, in estate, non si può proprio rinunciare alla loro presenza. Il 57% degli italiani, quindi, sceglie di portarseli in vacanza. Mare, montagna, città straniere, la destinazione non importa, conta stare insieme. Ovviamente viaggiare con il proprio cane o gatto significa dover adottare degli accorgimenti per il loro benessere. 

Viaggiare con un cane: auto, treno, nave o aereo. Ecco tutti i consigli per farlo stare bene.

Però c’è anche chi non può o non vuole viaggiare con animali al seguito. Il 14%, infatti, sceglie di affidarli temporaneamente a parenti ed amici, mentre l’11% opta per luoghi dedicati, come gli hotel per cani e gatti. Si tratta di strutture ormai sempre più diffuse, alcune estremamente all’avanguardia, capaci di offrire ai loro ospiti pelosi servizi di lusso e confort e l’attenzione di personale altamente qualificato.

Scopri di più su asili e hotel per cani leggendo l’intervista ai proprietari di Harmonia (Milano)

Estate senza pensieri

Cos’è che preoccupa gli italiani che scelgono di andare in vacanza in compagnia del loro animale domestico? In cima alla lista, sempre secondo lo studio dell’Osservatorio di Sara Assicurazioni, c’è l’eventualità che il proprio amico a quattro zampe causi danni ad altre persone (39%). Il 38% degli intervistati invece, tema che Fido o Felix si allontanino e si perdano. Altre paure sono la limitazione della propria libertà e del proprio divertimento (37%) o il danneggiamento di oggetti e luoghi, come le stanze d’albergo (34%). Per queste ragioni, gli italiani che viaggiano con un pet diventano spesso particolarmente apprensivi e tengono costantemente sotto controllo il loro peloso (35%). Altri, invece, scelgono di premunirsi affidando cane e gatto ad educatori esperti (22%), che possano renderli più gestibili in vista del viaggio ma anche della vita di tutti i giorni. Il 24%, infine, decide di proteggersi con una polizza assicurativa ad hoc.

Kanito ti aiuta a trovare l’educatore più vicino a te.